Pagina principale

Da PattoSocialeProduttivita.

Patto sociale per la produttività

_

Indice

_


Origine dell'idea

Nel lavorare attorno all'organizzazione e all'introduzione del volume Social Pacts, Employment and Growth. A Reappraisal of Ezio Tarantelli Thought (Physica-Verlag, Heidelberg, 2007) - nella primavera del 2006 - Nicola Acocella ed io ci chiedevamo che cosa l'amico e collega assassinato vent'anni prima a causa della sua proposta di 'concertazione', avrebbe mai detto e fatto di fronte al problema dei problemi che il nostro sistema economico sta atraversando da oltre un decennio, la stagnazione (con addirittura qualche vistosa caduta) della produttività del lavoro e dei fattori produttivi.

Prosegui con Origine dell'idea...

Proposta del patto

I promotori

Il presente appello è stato predisposto da:

  • Nicola Acocella professore ordinario di Politica Economica presso il Dipartimento di Economia Pubblica dell'Università di Roma "La Sapienza".
  • Riccardo Leoni professore ordinario di Economia del Lavoro e di Economia dell'Innovazione presso il Dipartimento di Scienze Economiche "H.P. Minsky" dell'Università degli Studi di Bergamo.
  • Leonello Tronti economista, Roma.

Leggi la Proposta del patto...

A che punto sta la proposta

Dopo una prima fase in cui la proposta è stata diffusa via email e sono state raccolte diverse adesioni, si è passati ad una seconda fase in cui la proposta stessa è stata illustrata e/o discussa in diverse sedi e occasioni.

Il documento, con le adesioni, è stato presentato e illustrato alle parti sociali, nelle persone di:

  • Cesare Damiano, Ministero del Lavoro
  • Fabio Gobbo, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • Luca Cordero di Montezemolo, Presidente di Confindustria
  • Guglielmo Epifani, Segretario Generale della CGIL
  • Raffaele Bonanni, Segretario Generale di CISL
  • Luigi Angeletti, Segretario Generale UIL
  • Savino Pezzotta, Presidente della Fondazione 'Ezio Tarantelli'
  • Giuseppe Acocella e Vittorio Fini, Vice Presidenti del CNEL

è stato discusso nei seguenti seminari:

  • Università degli Studi di Trieste - Facoltà di Economia (30/11/2006) (in coll. con l'AIEL)
  • Università degli Studi di Milano - Facoltà di Scienze Politiche (27/02/2007) (in coll. con l'AISRI)
  • Università di Roma III - Facoltà di Economia (07/06/2007) (in coll. con l'AISRI)
  • Fondazione Istituto Piemontese Antonio di Torino (30/01/2008)
  • Università degli Studi di Cagliari - Dipartimento di Economia (28/02/2008)

ed è stato illustrato e discusso nel corso di quattro audizioni presso la I^ Commissione del CNEL (Politica Economica) (primavera 2008).

A che punto sta ora la proposta? In una fase di intiepidamento delle ragioni degli interlocutori.

Workshop di presentazione del PATTO

Workshop organizzati per la presentazione del Patto

Workshop/brainstorming: Perché la produttività in Italia non cresce?

Nel corso delle presentazioni della nostra proposta a persone delle istituzioni, a colleghi docenti/ricercatori e a giornalisti ci si è imbattuti in più di un'occasione in analisi del problema 'produttività' che partivano da dati, da spettri di lettura e da prospettive che inevitabilmente portavano a conclusioni divergenti e discordi rispetto alle nostre, e di conseguenza anche a proposte di policy diverse.

I nessi causali, le interazioni, le retroazioni, le forme funzionali o funzioni di comportamento degli agenti sono tutti elementi costitutivi di un modello che voglia spiegare l'andamento della produttività nelle imprese del nostro paese. Pur tenendo conto della complessità di un tale modello, si è voluto fornire alla comunità scientifica, agli attori sociali e ai policy maker una ricomposizione (veloce e aperta) - attraverso la formula di un workshop/brainstorming - dei più recenti risultati di ricerca attraverso la collaborazione di colleghi che avevano negli ultimi tempi pubblicato diversi contributi su vari aspetti del fenomeno.

Il programma della giornata di lavoro è stato articolato nelle seguenti cinque aree:

  1. Le complementarietà tra innovazioni tecnologiche, cambiamenti organizzativi e nuove pratiche di lavoro: gli effetti sulla produttività d'impresa
  2. Nuove pratiche di lavoro, condizioni di lavoro e soddisfazione dei lavoratori: gli effetti sulla produttività d'impresa
  3. Nuovi disegni organizzativi e sviluppo delle competenze lavorative 'strategiche'
  4. Cambiamenti organizzativi, gestione delle risorse umane, relazioni industriali e propensione all'innovazione da parte delle imprese
  5. Distribuzione dei redditi, investimenti e dinamica della produttività. Un approccio macro
  6. Le esperienze di policy nei principali paesi europei. Ci sono ragioni di politica economica per un Patto sulla produttività e la crescita in Italia?

Diversi colleghi intervenuti nel corso dei lavori, ci hanno lasciato/fornito dei materiali scritti.

Programma dei lavori

Materiali del workshop

Materiali di analisi

Nel corso delle audizioni presso la I^ Commissione (Politica Economica) del CNEL (primavera 2008) è stato utilizzato e fornito il seguente materiale di analisi [1].

Una proposta di policy

Nel corso delle audizioni presso la I^ Commissione (Politica Economica) del CNEL (aprile 2008) è stata illustrata la seguente proposta di politica industriale dal titolo:

Incentivi fiscali per la promozione della produttività in Italia: strumenti per lo sviluppo del capitale organizzativo e sociale delle imprese

RIFORMA DELLA CONTRATTAZIONE: salario reale e produttività

La questione del salario reale e della sua connessione con la produttività è al centro di parecchi sforzi da parte di analisti, operatori e policy maker, soprattutto a partire dal nuovo impianto disegnato dalla 'Riforma della contrattazione' sancita dalle Linee Guida dell'ottobre 2008 e dall'Accordo Quadro del gennaio 2009 firmati da Associazioni Datoriali, Governo e CISL-UIL, con il dissenso di CGIL.

Nicola Acocella e Riccardo Leoni hanno analizzato i documenti citati, hanno sviluppato un modello e hanno effettuato una serie di simulazioni per valutare l'impatto del nuovo impianto sulla dinamica del salario reale e sulla produttività. I risultati sono stati presentati e discussi in un workshop organizzato presso il CNEL (Roma, 26-3-2009) alla presenza delle parti sociali.

Workshop sulla riforma della contrattazione - CNEL (Roma) 26 marzo 2009

La riforma della contrattazione: una valutazione e soluzioni innovative. Un ruolo attivo per la politica economica

Altri materiali

Breve descrizione e link a materiali, libri, paper (eventualmente organizzati per tematiche quali:

√ Cambiamenti organizzativi e produttività
√ Nuove pratiche di lavoro e produttività
√ ICT, cambiamenti organizzativi e nuove pratiche di lavoro: la tesi della complementarità
√ Relazioni industriali e produttività
√ Disegni organizzativi, pratiche di lavoro e job satisfaction
√ Distribuzione dei redditi e investimenti in ICT
√ ecc………….

Strumenti personali